Gli abbracci fanno bene al corpo, alla mente e al cuore

Esistono centinaia di studi e ricerche sugli effetti benefici degli abbracci. In questo post vi riassumo alcune evidenze scientifiche ed empiriche. E la mia esperienza di mamma.

abbraccio

Mio figlio poco fa piangeva. Si è risvegliato da un sonnellino ed è scoppiato in un pianto improvviso. L’ho stretto a me, l’ho abbracciato e ha smesso in un istante. Sono giorni che rifletto sul potente effetto degli abbracci. E giorni che, nei ritagli di tempo, provo a leggere qualcosa su questo argomento.

Avevo intuito quali fossero gli effetti benefici di un abbraccio basandomi sull’esperienza. Non passa infatti giorno che io non abbracci mio marito e, ovviamente, mio figlio. Leggendo scopro che ciò che l’intuito mi suggeriva ha anche delle basi scientifiche e c’è chi addirittura sostiene che i neonati non potrebbero sopravvivere senza abbracci e coccole.

Da quanto ho letto sembra che gli effetti positivi degli abbracci siano molteplici:

  1. danno il senso di protezione e pertanto contribuiscono a sviluppare l’idea di essere sostenuti e supportati, insomma dicono “non sei solo”, favorendo lo sviluppo dell’autostima e delle abilità mentali;
  2. aiutano a sviluppare buoni sentimenti e dunque il sorriso, attraverso il senso di benessere prodotto dall’aumento di serotonina e dopamina;
  3. aiutano a mantenere in equilibrio il sistema nervoso riducendo ansia, paura e prevenendo sindromi depressive;
  4. stimolano la produzione di ossitocina con effetti benefici sulla circolazione sanguigna e favorendo la formazione dei legami affettivi;
  5. stimolano la produzione di globuli bianchi e dunque rinforzano il sistema immunitario;
  6. aiutano a superare i momenti difficili e a dimostrare il proprio affetto;
  7. forniscono uno stimolo per una migliore ossigenazione dei tessuti favorendo la rigenerazione cellulare e dunque prevenendo l’invecchiamento;
  8. comunicano senza necessità di parole e favoriscono lo scambio di energie positive.

Per i bambini l’abbraccio è il più significativo e potente tra tutti gli stimoli tattili. Non c’è dunque motivo per negare ai nostri bambini un abbraccio, anzi almeno tre o quattro abbracci al giorno. A meno che non pensiamo sia troppo difficile cedere a questo gesto vivendolo come una debolezza.

Ci sono cose che soltanto un abbraccio può dire e ci sono cose che possiamo non dire se scegliamo di dare un abbraccio.

Abbraccioso smile

Torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace questo Blog? Allora parla di me in giro! :)