Vaccini, dico la mia

Ho le mie convinzioni sul tema dei vaccini. Le esprimo in questo post.

vacciniLa notizia delle due neonate morte di pertosse (clicca qui per la news) porta alla ribalta nuovamente il tema dei vaccini. Per la pertosse a quanto pare siamo di fronte ad un caso particolare per cui la copertura del vaccino è “a tempo limitato” (approfondisci cliccando qui). Ad ogni modo un vaccino serve a fornire all’individuo l’immunità rispetto ad una malattia potenzialmente mortale e già questo basterebbe a convincermi che non si può evitare di vaccinarsi. Non sono un medico e sono convinta che chi fa scelte diverse per se stesso o per i propri figli dovrebbe farsi spiegare proprio da un medico a cosa serve e come funziona un vaccino.
Personalmente mi sono documentata e ho ricevuto spiegazioni anche da parte di medici (approfondisci cliccando qui se non sai come funzionano i vaccini).

Ho sviluppato e consolidato in me l’idea che non vaccinarsi sia una follia. Attraverso il vaccino:

  • mi proteggo
  • proteggo soggetti terzi fragili e immunodepressi che per motivi validi non possono vaccinarsi e che per colpa mia potrebbero ammalarsi e magari morire.

A chi dice che i vaccini fanno male rispondo che se un soggetto è già debole o immunodepresso forse a lui il vaccino fa male (per questo non puoi vaccinare tuo figlio se, ad esempio, ha la febbre) ma il medico sa quali sono le circostanze per cui è meglio rimandare o non eseguire la vaccinazione, quindi possiamo farlo decidere a lui.

A chi dice che i vaccini sono stati resi obbligatori perché si tratta di affari, dico che l’unico affare veramente in ballo in questo caso è quello di evitare il diffondersi di epidemie, che costerebbe alla società e allo Stato sacrifici umani e cospicue risorse economiche. E poi di “affari” ce ne sono a bizzeffe in Italia e l’unico di cui si parla tanto riguarda i vaccini? Quante cose accettiamo ogni giorno inconsapevolmente quando andiamo a fare la spesa, quando andiamo a fare benzina o andiamo in farmacia o altro ancora? Sono tutte questioni di “affari”!

Bisognerebbe essere più giudiziosi e pensare al bene proprio e a quello comune prima di alzare bandiere. No?

Smile

 

Torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace questo Blog? Allora parla di me in giro! :)