Mamma da un mese!

I miei pensieri a trenta giorni dalla nascita di mio figlio. Trenta giorni di gioia infinita.

Ok lo ammetto: è una sciocchezza fare festa alle tappe intermedie della vita di un figlio (le settimane o i mesi intermedi almeno). Per certi versi anche i compleanni hanno un “certo non so che” di sciocco e di maniacale, come una fissazione che si ripete nel tempo, un rituale che talvolta diventa routine non priva di ansie per le cose da fare, il gusto della torta da scegliere, le decisioni su come, dove e con chi festeggiare. E quando gli anni avanzano ti chiedi magari anche perché festeggiare.

Però si fa, si festeggia. E poi non ci sono così tante occasioni per festeggiare e stare con le persone care, quindi i compleanni almeno sono vere opportunità da cogliere.

Scrivo ad un mese dalla nascita di mio figlio per riflettere di getto sul mio essere madre.

Ho visto il mio piccolino uscire dall’ospedale con due gambine esili e una minuscola testolina. Oggi ha già un simpatico doppio mento visibile in alcune pose, un po’ di sana ciccetta sulle gambe e due belle guance tonde. E’ stato un mese intenso, pieno di piccole conquiste per lui (che adesso riesce già a girarsi un pochino da solo su un fianco e in un paio di occasioni, con sommo stupore di tutti, si è addirittura trattenuto da solo il biberon!) e per me (che ho imparato a capire le sue piccole esigenze, ad accettare la stanchezza, il disordine di casa e lo stravolgimento totale e completo della vita quotidiana).

Spesso mi ritrovo a fissarlo, un po’ come capita a tutti davanti a qualcosa di unico e meraviglioso e di irripetibile bellezza: difficile ancora credere che sia qui. Difficile anche ricordarsi dei giorni prima di lui. Ora che la vita è così intensa e mi lascia pochi minuti liberi, o quasi nessuno (scrivo queste righe che è quasi mezzanotte mentre il papà lo avvia al sonno dopo la poppata).

La vita da mamma è un’altra vita, una vita con uno scopo, l’unico per il quale valga la pena andare a letto sfiniti la sera e senza sapere se la notte avrai tempo per dormire…

Smile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace questo Blog? Allora parla di me in giro! :)