Kinesiologia sistematica, approccio al benessere con Federica Galizia

Lo ammetto, ero curiosa ed ho approfondito. Oggi parliamo di kinesiologia sistematica, con la specialista Federica Galizia.

Non si tratta di “scienza” in senso stretto, ma di una disciplina affascinante, che ha come obbiettivo il benessere dell’individuo. Ho fatto qualche ricerca e letto materiale sull’argomento. Poi sono partita all’attacco parlando con una specialista, Federica Galizia.

Federica e la ricerca del benessere personale

Lei è Federica Galizia, una kinesiologa tutta d’un pezzo che a vederla ispira già molto senso di equilibrio. Mi faccio coinvolgere da questo suo modo di essere, dalla sua energia e dal suo entusiasmo.

Federica si è avvicinata alla kinesiologia nel 2014. All’epoca studiava Scienze e Tecnologie Alimentari all’Università di Padova. Voleva diventare nutrizionista.
“Il mondo dell’alimentazione mi ha da sempre appassionato”, mi racconta. “Studiavo da sola i componenti degli alimenti, le kCal, ed ho sempre amato cucinare. Avevo deciso di fare la nutrizionista in primis per aiutare me stessa a capire come e quanto una persona dovesse mangiare per essere sana e in salute. Questo mio desiderio proveniva da un’adolescenza turbolenta, avevo un rapporto con il cibo non proprio equilibrato e sono stata male per questo.
Frequentando l’università però capii che cercavo qualcosa in più.
Volevo aiutare le persone a trovare il proprio benessere a 360 gradi e in modo naturale. Durante l’università ho vissuto il malessere in prima persona: continui mal di stomaco, mal di testa e assumevo dosi smisurate di farmaci. Ad un certo punto decisi che bisognava cambiare strada. Feci delle ricerche e approdai alla Scuola di Kinesiologia Sistematica di Treviso.

Dopo una semplice telefonata con Monica, colei che sarebbe diventata poi la mia insegnate, mi ritrovai in un baleno (dopo appena un mese), alla prima lezione di kiensiologia della mia vita.
Inizialmente ero perplessa, poi studiando e approfondendo mi sono letteralmente innamorata di questa disciplina olistica, che posso solo definire “stupefacente”. Così ho lasciato l’università per dedicarmi al mio “training” in kinesiologia sistematica.

Si è trattato di un viaggio che mi ha fatto iniziare a conoscere me stessa, consentendomi di raggiungere una nuova consapevolezza, che adesso mi permette di aiutare anche gli altri. Ho studiato, infatti, per diventare terapeuta, ma sono diventata prima di tutto terapeuta di me stessa, sperimentando personalmente le modalità per costruire il mio benessere. Ho iniziato ad ascoltarmi, ad interpretare i segnali che il mio corpo mi inviava.
Il percorso alla scoperta e accettazione di noi stessi è un percorso che non si arresta mai ed è assolutamente entusiasmante.

E con questo entusiasmo, oggi, sono una kinesiologa sistematica ed aiuto le persone a mantenere il corpo in equilibrio, quindi in salute, il più a lungo possibile.

Chinesiologia, Kinesiologia applicata e sistematica: differenze

Federica mi coinvolge in questo suo viaggio alla ricerca del benessere e mi spiega, per iniziare, la differenza tra chinesiologia, kinesiologia applicata e kinesiologia sistematica.

“Chinesiologia” e “kinesiologia”, infatti, non sono la stessa cosa.

La chinesiologia è lo studio del movimento e aiuta i laureati in scienze motorie ad avere un quadro più completo delle salute psico-fisica degli atleti, aiutandoli a migliorare le prestazioni. E’ lo studio muscolare del movimento.

La kinesiologia invece applica il test muscolare e si divide in due branche.
La kinesiologia applicata è in sostanza osteopatia pura e interviene soltanto sulla parte fisica dell’individuo.
La kinesiologia sistematica invece integra la parte fisico/strutturale con quella nutrizionale, emotiva ed energetica.

La kinesiologia sistematica: il messaggio vocale di Federica

Cerchiamo di approfondire un po’ meglio la kinesiologia sistematica. Federica ha registrato un messaggio vocale per spiegarmelo dopo il mio primo contatto per l’intervista. Il messaggio rende molto meglio delle parole scritte, ve lo ripropongo. Ascoltate.

La kinesiologia, nata negli Stati Uniti, applica quindi il test muscolare come strumento di analisi per verificare i successivi interventi da compiere per il benessere dell’individuo. Sfruttando la relazione esistente tra i muscoli e i sistemi energetici della medicina tradizionale cinese (i meridiani) si arriva a valutare, attraverso il test, l’energia di organi, visceri e singoli meridiani ad essi strettamente correlati. In questo modo si determinano i “pulsanti da premere” per riportare in equilibrio tali sistemi energetici ed organici.

Il test muscolare è guidato dall’innata “intelligenza del corpo”, che riconosce lo stato di squilibrio (e le ragioni che lo determinano) e possiede le risorse per tornare in equilibrio.

Su questa strada il kinesiologo sistematico ha il compito di guidare la persona lungo il percorso per mantenere o ripristinare lo stato di equilibrio ed esprimersi al meglio nella vita.

“Attraverso una leggera pressione su un muscolo il kinesiologo apprende informazioni sullo stato di salute della persona”, spiega Federica.
“La kinesiologia sistematica parte dal concetto che un muscolo si trova in uno stato ottimale quando le funzioni collegate a quel muscolo sono ottimali. Le funzioni sono i 4 aspetti fondamentali per la salute del corpo : aspetto fisico/strutturale, nutrizionale, emotivo ed energetico. Ci tengo a specificare che il trattamento kinesiologico non si vuole assolutamente sostituire al trattamento medico ufficiale e nessun consiglio da parte del kinesiologo può sostituire le prescrizioni medico sanitarie.
Sottoporsi ad un trattamento kinesiologico significa diventare consapevoli del proprio stato di salute e lavorare in modo da prevenire l’insorgenza di eventuali problematiche. All’inizio del trattamento vengono eseguiti dei test preliminari (valutazione della postura, abitudini alimentari, stili di vita, livello di stress, etc.), per verificare l’efficacia del lavoro che sarà svolto nelle sedute successive”.

Per chi è interessato ad approfondire il tema della kinesiologia e a sperimentarla vi lascio il link della pagina facebook di Federica, che propone moltissimi spunti interessanti (clicca qui).

Smile

Torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace questo Blog? Allora parla di me in giro! :)