Gravidanza: sai riconoscere le contrazioni?

E’ importante saper riconoscere le contrazioni, in questo post le descrivo sulla base della mia esperienza.

E’ la mia prima gravidanza ed evidentemente è proprio per questo che non è stato facile capire queste “sconosciute” contrazioni cosa fossero. Ero nel quinto mese quando la mia dottoressa mi disse che avevo delle contrazioni (avvertivo semplicemente con una certa frequenza la pancia che si induriva). Iniziai subito una terapia per prevenirle e anche il riposo mi ha aiutata a diradarle, altrimenti il mio piccolo correva il rischio di nascere troppo presto. E così da una iniziale minaccia di aborto rientrata passai al rischio di parto prematuro nell’arco di un mesetto. Sapevo che tutto sarebbe andato bene, dovevo solo fare quello che mi diceva il medico e lasciarmi andare alle premure di mio marito, che è stato la mia roccia e la mia sicurezza e lo sarà sempre.

Ora che sono giunta al nono mese e sto per dare alla luce il mio bambino vi dico che le contrazioni, che adesso avverto con chiarezza e completezza di sintomi, determinano un fastidio (quando non un dolore) descrivibile come un tiraggio o risucchio dall’interno della pancia, nel contempo la pancia si indurisce e spesso si accompagnano dolori tipo mestruali (nel mio caso dietro i reni). Non è semplice descriverlo ma ci ho provato. Ho notato che quando il piccolo si muove parecchio la contrazione arriva e quindi comincio a credere che il movimento o l’impazienza del bambino possano generare le contrazioni. Riccardo si muove spesso, quindi se questa teoria fosse vera, rischio qualche sorpresina anticipata!

Guardate che sta combinando proprio adesso mentre vi scrivo

 

Smile

Torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace questo Blog? Allora parla di me in giro! :)